Esplora contenuti correlati

 

Elenco Regionale delle botteghe ed attività storiche

Elenco Regionale delle botteghe ed attività storiche

Modello di domanda ed avviso pubblico

 
Elenco Regionale delle botteghe ed attività storiche
 

AVVISO PUBBLICO

Visti
 Legge Regionale n. 14 - 06 agosto 1999 e s.m.i “Organizzazione delle funzioni a livello regionale e
locale per la realizzazione del decentramento amministrativo” ed in particolare commi 2 e 3
dell’art. 5 e lettera i) comma1 dell’art.71 ;
 Legge Regionale n. 1 - 10 febbraio 2022 “Disciplina per la salvaguardia e la valorizzazione delle
botteghe e attività storiche" ed in particolare comma 1 dell’art. 3 il quale recita : “I comuni, entro
sei mesi dalla data di entrata in vigore del regolamento di cui all’articolo 8, provvedono al
censimento delle botteghe e attività storiche presenti sul proprio territorio...”;
 Il Regolamento Regionale n. 11 - 11 agosto 2022 “Regolamento di attuazione e integrazione della
legge regionale 10 febbraio 2022, n.1” ed in particolare comma 1 dell’art. 3 il quale recita: “I
comuni, ... a seguito di apposito avviso, provvedono al censimento... ai sensi dell’ articolo 3,
comma 1, della legge regionale ... ”;
 La Nota prot. 1067890 del 27.10.2022 Regione Lazio – Direzione regionale per lo sviluppo
economico. Attività produttive e la ricerca;

Atteso che:
 il presente Avviso è emanato in conformità a quanto previsto dal comma 1 dell’art. 3 della su
richiamata Legge Regionale n. 1/2022, sulla base dei criteri e delle modalità definiti dal su
richiamato Regolamento Regionale n. 11/2022;
 il presente Avviso è finalizzato al censimento delle attività economiche presenti sul territorio
comunale le quali,a seguito della verifica istruttoria del possesso dei requisiti di cui all’art. 2 della
Legge Regionale n. 1/2022, saranno iscritte nell’ “Elenco Regionale delle botteghe ed attività
storiche” e potranno beneficiare degli interventi di salvaguardia e valorizzazione di cui all’art. 4
della Legge Regionale n.1/2022 nonché delle attività e strumenti di promozione definiti all’art.7
del Regolamento Regionale n.11/2022;
 ai sensi dell’art. 5 del Regolamento Regionale n. 11/2022 a seguito dell’iscrizione nell’“Elenco
Regionale delle botteghe ed attività storiche” la direzione regionale competente rilascerà
all’operatore economico un attestato riportante:
 la denominazione sotto cui è esercitata l’attività economica;
 la sede in cui la medesima attività è condotta in maniera prevalente ai fini del riconoscimento
della valenza storica, artistica e architettonica;
 la sezione in cui l’attività economica è iscritta in ragione della specifica fattispecie;
 il numero e gli estremi di iscrizioni;
 l’indicazione del legale rappresentante al momento del riconoscimento;
 la direzione regionale competente rilascerà inoltre copia del logo distintivo di “Bottega e attività
storica del Lazio”, diversificato per ciascuna delle tipologie previste dall’articolo 2, comma 1,
della legge regionale;

 l’attestato ed il logo di “Bottega e attività storica del Lazio” dovranno essere esposti
dall’esercente in maniera che sia facilmente visibile al pubblico e potranno essere utilizzati, nel
rispetto della normativa vigente, nella corrispondenza e nelle attività pubblicitarie dell’attività
economica iscritta nell’Elenco regionale;
 ai sensi del comma 5 dell’art. 3 della legge Regionale 1/2022, le botteghe e attività storiche,
tenuto conto della compatibilità con l’esercizio dell’attività svolta, sono sottoposte a vincoli di
continuità merceologica, di mantenimento delle caratteristiche morfologiche di pregio degli
arredi, delle vetrine, delle insegne, dei serramenti e delle suppellettili presenti all’interno, ovvero
degli elementi tradizionali e tipici dell’attività nonché delle apparecchiature d’epoca e degli
strumenti produttivi relativi agli antichi mestieri.

In esecuzione della recente normativa regionale di cui sopra, pubblica il sottostante:

AVVISO PUBBLICO

1. è indetta, con il presente Avviso, procedura di Censimento rivolta agli operatori economici interessati
all’iscrizione all’“Elenco Regionale delle botteghe ed attività storiche” che dimostrino i seguenti requisiti
di cui all’art. 2 della Legge Regionale n. 1/2022:
 i locali storici, locali e botteghe connotati da valore storico-artistico e architettonico,
destinati ad attività di commercio, somministrazione, artigianato, artistiche o miste, compresi cinema,
teatri, librerie e cartolibrerie, svolte continuativamente anche da soggetti diversi e in modo
documentabile da almeno settanta anni;
 i locali storici tradizionali, individuati ai sensi dell’articolo 52, comma 1 bis, del decreto
legislativo 22 gennaio 2004, n. 42 (Codice dei beni culturali e del paesaggio, ai sensi dell’articolo 10
della legge 6 luglio 2002, n. 137) e successive modifiche;
 le botteghe d’arte e di antichi mestieri, botteghe nelle quali sono svolte, in modo
documentabile da almeno cinquanta anni, attività artistiche consistenti in creazioni, produzioni e
opere di elevato valore estetico, comprese quelle che richiedono l’impiego di tecniche di lavorazione
tipiche della tradizione regionale, e attività artigiane e commerciali che hanno conservato antiche
lavorazioni, prevalentemente manuali, e tecniche di produzione derivanti da tradizioni, usi o culture
locali che rischiano di scomparire, ivi comprese le attività di restauro dei beni culturali e degli oggetti
d’arte, dell’antiquariato e da collezione;
 le attività storiche e tradizionali, attività di commercio e somministrazione in sede fissa,
artigianato, artistiche o miste, compresi cinema, teatri, librerie, cartolibrerie ed edicole, svolte, in modo
documentabile, continuativamente, nel medesimo locale, da almeno cinquanta anni, con la stessa
tipologia di vendita, somministrazione o lavorazione e di cui siano mantenute l’identità e le
caratteristiche originarie dell’attività, restando ininfluenti l’eccellenza degli arredi, il valore storico,
artistico, architettonico della bottega storica in cui detta attività si svolge;
2. non sono ostativi al riconoscimento dei requisiti di cui sopra:
a) l’eventuale utilizzo di nuove tecnologie nel processo creativo e produttivo, purché non sostituisca
completamente l’attività artigianale;
b) l’utilizzo di nuove tecnologie funzionali alla promozione commerciale, alla relazione con il cliente o
alle forme di collaborazione con altre attività;
c) la sospensione dell’attività per un periodo continuativo non superiore a dodici mesi, salvo proroga, da
parte del comune, in caso di comprovata necessità.
3. i legali rappresentanti delle attività economiche interessate dovranno presentare, per la fase di prima
attuazione entro e non oltre le ore 23:59 del 26 gennaio 2023, formale comunicazione a mezzo posta
elettronica certificata (PEC) al seguente indirizzo: info@pec.comune.serrone.fr.it specificando
nell’oggetto “CENSIMENTO BOTTEGHE ED ATTIVITA’ STORICHE”;

4. la comunicazione dovrà essere predisposta sulla modulistica allegata al presente avviso, corredata dei
seguenti documenti ed informazioni:
- visura camerale storica aggiornata a data non anteriore di tre mesi rispetto alla presentazione dell’istanza,
contenente la denominazione, la ditta, la sede legale e quella operativa e la partita IVA dell’impresa;
- i segni distintivi di cui l’impresa è proprietaria o ha diritto di disporre in esclusiva ed in grado di
connotarla rispetto alla storicità ed alla particolare valenza della propria attività secondo i criteri di cui
alla legge regionale e al presente regolamento;
- copia del titolo di proprietà dell’immobile presso cui l’attività economica è esercitata ovvero altra
documentazione attestante la disponibilità degli spazi utilizzati ai fini d’impresa;
- l’eventuale provvedimento di cui all’articolo 52, comma 1 bis, del decreto legislativo 22 gennaio 2004, n.
42;
- una relazione, debitamente supportata da ulteriori riscontri documentali in cui siano evidenziati i profili di
storicità dell’attività economica esercitata e si faccia dettagliatamente menzione delle caratteristiche
storico-artistiche ed architettoniche dei locali presso cui l’attività è esercitata ovvero della particolare
produzione realizzata e commercializzata anche evidenziando i seguenti elementi di cui all’articolo 4,
comma 2, lettere da a) a f), della Legge Regionale n.1/2022:
la collocazione all’interno di un edificio storico classificato;
 la presenza di un’architettura d’autore o di elementi architettonici di pregio;
 la presenza di una riconosciuta tradizione familiare, intesa come continuità di esercizio da
parte del medesimo soggetto, suoi familiari, discendenti, eredi o aventi causa;
 l’esercizio di un’attività storica o tradizionale regionale;
il riconoscimento dello specifico valore storico, artistico, culturale e ambientale di botteghe e
locali o delle attività tradizionali ovvero del particolare pregio dei prodotti offerti;
 la presenza di strumenti, apparecchiature, arredi e suppellettili di specifico interesse artistico e
storico, nonché l’inventario degli archivi e del patrimonio.

5. nell’attuale fase di prima attuazione di istituzione dell’“Elenco Regionale delle botteghe ed attività
storiche” è previsto altresì che la CCIAA di Frosinone e Latina, le organizzazioni di categoria
maggiormente rappresentative e le associazioni maggiormente di salvaguardia e di promozione delle
botteghe e attività storiche segnalino al Comune l’esistenza di esercizi aventi i requisiti per il
riconoscimento dello status di bottega storica.
6. successivamente all’attuale fase di prima attuazione e decorso il termine di cui al punto 3), i legali
rappresentanti delle attività economiche potranno presentare istanza per l’iscrizione all’“Elenco Regionale
delle botteghe ed attività storiche” secondo quanto stabilito con il presente provvedimento ed utilizzando
la modulistica allegata al presente AVVISO inviando a mezzo posta elettronica certificata (PEC) al
seguente indirizzo: info@pec.comune.serrone.fr.it specificando nella domanda il seguente
oggetto:“ISTANZA PER L’ISCRIZIONE ALL’“ELENCO REGIONALE DELLE BOTTEGHE E
ATTIVITA’ STORICHE”.