Esplora contenuti correlati

Notizie

MISURE URGENTI DI SOLIDARIETA’ ALIMENTARE E DI SOSTEGNO ALLE FAMIGLIE CHE VERSANO IN STATO DI BISOGNO PER IL PAGAMENTO DELLE UTENZE DOMESTICHE E RIMBORSO TARI 2021 (ART. 53, COMMA 1 DEL DECRETO LEGGE 25 MAGGIO 2021 N. 73)

MISURE URGENTI DI SOLIDARIETA’ ALIMENTARE E DI SOSTEGNO ALLE FAMIGLIE CHE VERSANO IN STATO DI BISOGNO PER IL PAGAMENTO DELLE UTENZE DOMESTICHE E RIMBORSO TARI 2021 (ART. 53, COMMA 1 DEL DECRETO LEGGE 25 MAGGIO 2021 N. 73)


                                                         IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO
Vist a la Delibera di Giunta Comunale n. 79 del 28/09/ 2021 “ Adozione di misure urgenti
di solidarietà alimentare e di sostegno alle famiglie per il pagamento dei canoni di locazione
e delle utenze domestiche art. 53 dl n. 73 del 25/05/2021


                                                               RENDE NOTO QUANTO SEGUE

 
il Comune di Serrone intende procedere all’individuazione dei nuclei familiari beneficiari
delle misure finanziarie di cui al l’art. 53, comma 1 del Decreto Legge 25 Maggio 2021 n. 73
“Misure urgenti di solidariet à alimentare e di sostegno alle famiglie per il pagamento dei canoni di locazione
e delle utenze domestiche


Art. 1 OGGETTO
Oggetto del presente avviso è la disciplina dei criteri e delle modalità per la concessione
di:
1. BUONI SPESA BUONI ALIMENTARI PER L’ACQUISTO DI PRODOTTI DI PRIMA NECESSITA
2. RIMBORSO DELLA TARI 2021
3. CONTRIBUTO A SOSTEGNO DELLE SPESE PER IL PAGAMENTO DELLE UTENZE DOMESTICHE

a favore di soggetti, singoli e/o famiglie residenti nel Comune di Serrone , che si trovino in
situazione di necessit à per cause riconducibili all’emergenz a sanitaria Covid 19



Art. 2 BENEFICIARI e REQUISITI PER L’ACCESSO AI CONTRIBUTI
Possono presentare istanza per l’accesso ai benefici previsti nel presente bando, i cittadini
italiani, i cittadini appartenenti alla comunità europea e i cittadini stranieri non appartenenti
all’Unione Europea muniti di regolare permesso di soggiorno in corso di validità, in
possesso dei seguenti requisiti:
a) Residenza nel Comune di Serrone;
b) Essere in carico ai Servizi Sociali ovvero trovarsi in una situazione di bisogno a causa e
per effetto dell’applicazione delle norme relative al contenimento della epidemia da
Covid- 19, previa autocertificazione che ne attesti lo stato;
c) Avere un ISEE in corso di validità (ordinario, corrente ovvero “minori” in caso di figli
di minore età all’interno del nucleo familiare) di valore uguale o inferiore a 13 mila
euro;
d) Avere il nucleo familiare convivente, coabitante e coresidente;
e) Non svolgere ciascun componente il nucleo familiare qualsiasi e qualsivoglia attività
lavorativa in violazione delle norme fiscali e contributive.
Tutti i requisiti per l’ammissione devono essere posseduti alla data di presentazione della
domanda e risultare da dichiarazione sostitutiva di certificazioni e di atto notorio resa ai
sensi degli articoli 46 e 47 del D.P.R. 28.12.2000 n. 445.
La perdita anche di uno solo dei requisiti per l’ammissione deve essere tempestivamente
comunicata al Comune di Serrone e comporta prima della conclusione del procedimento
l’esclusione, mentre successivamente all’erogazione del contributo comporta la decadenza e
l’obbligo di restituzione del contributo.

 

CONTRIBUTI INTEGRATIVI PER IL PAGAMENTO DEI CANONI DI LOCAZIONE - ANNO 2021

CONTRIBUTI INTEGRATIVI PER IL PAGAMENTO DEI CANONI DI LOCAZIONE - ANNO 2021

Vista la legge 9 dicembre 1998, n. 431 e s.m. e i. ed in particolare l’art. 11;
Vista la legge regionale 6 agosto 1999, n. 12 e s.m. e i. ed in particolare l’art. 14;
Visto il decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti 7 giugno 1999 e s.m. e i.;
Vista la deliberazione n. 788 del 18 novembre 2021, pubblicata sul B.U.R.L. n. 108 del 23 novembre 2021 con la quale la Giunta regionale del Lazio approva i criteri e le modalità di gestione e ripartizione dell’annualità 2019 e successive del Fondo per il sostegno all’accesso alle abitazioni in locazione;
Vista la determinazione Settoriale n. 18 del 12/01/2022 che approva l’avviso pubblico per la concessione dei contributi integrativi per il pagamento dei canoni di locazione per l’annualità 2021;

                                                                                 SI  RENDE NOTO
che con il presente avviso pubblico sono avviate le procedure finalizzate alla concessione dei contributi integrativi per coloro che, in possesso dei requisiti di seguito indicati, abitano in alloggi condotti in locazione.
Le domande dei richiedenti possono essere presentate al Comune a partire dalla data di pubblicazione del presente bando ed entro il termine del 28/02/2022.


                                                                                    REQUISITI


Sono ammessi al contributo i richiedenti che alla data di presentazione della domanda posseggono i seguenti requisiti:
a) cittadinanza italiana, di un paese dell'UE in corso di validità
b) per i cittadini non appartenenti all’UE, permesso di soggiorno o carta di soggiorno in corso di validità;
c) residenza anagrafica o locatari di alloggio per esigenze di lavoro e di studio, nel Comune e nell’immobile per il quale è richiesto il contributo per il sostegno alla locazione;
d) titolarità di un contratto di locazione di unità immobiliare ad uso abitativo regolarmente registrato (sono esclusi gli immobili appartenenti alle categorie catastali Al, A8 e A9);
e) mancanza di titolarità di diritti di proprietà, usufrutto, uso ed abitazione su alloggio adeguato alle esigenze del nucleo familiare (riferimento alloggio adeguato: art. 20 del regolamento regionale n. 2/2000 e s.m. e i.) nell’ambito territoriale del Comune di residenza. Il presente requisito deve essere posseduto da tutti i componenti il nucleo familiare;
f) non avere ottenuto per le mensilità per le quali è richiesto il contributo, l’attribuzione di altro contributo per il sostegno alla locazione da parte della Regione Lazio, di Enti Locali, associazioni, fondazioni o altri organismi;
g) non essere assegnatari di alloggi di edilizia residenziale pubblica destinati all’assistenza abitativa e di edilizia agevolata/convenzionata;
h) ISEE del nucleo familiare non superiore ad € 14.000,00 rispetto al quale l’incidenza del canone annuo corrisposto, risulta superiore al 24%. L’ISEE di riferimento è quello in corso di validità alla data di presentazione della domanda ed il valore del canone annuo, al netto degli oneri condominiali, è riferito all’anno 2021, risultante dai contratti di locazione regolarmente registrati.
La percentuale di incidenza è determinata: incidenza = (canone annuo effettivamente pagato/ISEE) x 100.
ovvero
h) ISEE del nucleo familiare non superiore ad € 35.000,00 per i soggetti che dichiarano di aver subito, in ragione dell’emergenza COVID-19, una perdita del proprio reddito IRPEF superiore al 25%. La riduzione del reddito, può essere certificata attraverso l’ISEE corrente in corso di validità alla data della presentazione domanda o, in alternativa, mediante il confronto tra le dichiarazioni fiscali 2021/2020 dei componenti del nucleo familiare.
Il contributo non è cumulabile con la quota destinata all’affitto del cd. Reddito di cittadinanza. Il Comune ai fini della verifica sulla incumulabilità della quota destinata alla locazione nel reddito di cittadinanza, acquisisce i dati anche tramite autocertificazione, e comunque successivamente alla erogazione dei contributi completi, comunica all’INPS la lista dei beneficiari ai fini della compensazione sul reddito di cittadinanza per la quota destinata all’affitto.